Pubblicato in: martedì, music school

Esperto di musica

Che parola strana! Dopo 10 anni di Conservatorio, perfezionamento, masterclass, più di 100 concerti, 10 anni di insegnamento ed organizzazione eventi … chissà se sarò esperto di musica !?!?

La musica è bellissima, immensa, bella e comunicativa, con generi, suoni e geografie differenti. E chi si può considerare esperto!? Però questa è la carica che mi hanno conferito nei 4 (quasi 5) progetti scolastici che sono riuscita a “conquistare” quest’anno. Dopo selezioni per curriculum o progetto nel 2018 mi trovo coinvolta in ben 4 diversi progetti, in 4 diversi Istituti. Partendo dai ragazzi delle Scuole elementari di Falconara che stanno studiando la chitarra (è un’impresa impossibile ma…ce la farò!! ), per passare alle quinte di Camerata e Agugliano che esploreranno la musica in generale e per finire con i ragazzi dell’Istituto Cambi Serrani ed il nostro super Cambi Serrani Show, che oramai è una tradizione!! (seguite la pagina FB e Instagram cambi serrani social).

Gli alunni sono tanti, più di 200 volti che incontro tutte le settimane. Si divertono, imparando concetti musicali ed educativi e io spero sempre di fare del mio meglio! Portare la musica nelle Scuole pubbliche italiane, dove è praticamente assente oppure è fatta da Maestre che devono improvvisarsi tuttologhe e che quando mi vedono sono profondamente sollevate, è una missione per me. Mi regala tanta soddisfazione e gioia che non avrei mai creduto di provare.

Un esempio è stato venerdì scorso, durante il dopomensa del tempo pieno di Falconara. Irma, 10 anni, ha voluto passare tutto il tempo con me cercando di imparare gli accordi della sua canzone preferita. Guardate un pò cosa ne è uscito in una mezz’oretta di svago!

breve video di performance estemporanee, scaricare per credere

Annunci
Pubblicato in: personal, venerdì

Votare o non votare, questo NON è il dilemma.

In questi anni, quando si parlava di politica e ci si lamentava delle scelte del Governo, io dicevo sempre e solo: non ci hanno fatto votare per questo governo. La mia posizione era ferma: voglio votare, voglio dire la mia e poi … che vinca il migliore!

Avete capito di cosa sto parlando: andiamo a votare tutti domenica 4 marzo.

Andiamo a votare perché siamo giovani e abbiamo una vita che ci aspetta, fatta di lavoro, di famiglia, di carriera, di responsabilità, di progetti, di creazioni, di svago, di impegno, di volontariato. Abbiamo testa, cuore e tante potenzialità. Crediamoci noi per primi e facciamoci valere!!

Andiamo a votare perché siamo donne e questo diritto ci è stato riconosciuto da troppo poco tempo. E’ solo dal 1946 che noi donne possiamo votare, non diamolo mai per scontato soprattutto perché di strada ne dobbiamo fare ancora tanta!!

Andiamo a votare perché siamo incazzati, perché non ci piace il mondo dove siamo, perché vorremmo di più. Scegliamo chi ci rappresenta di più ma non stiamo zitti proprio domenica 4 marzo (per poi lamentarci tutti gli altri giorni).

Andiamo a votare perché è un nostro diritto e un nostro dovere. (non c’è bisogno che io spieghi questa frase. Una frase semplice, detta e ripetuta tante volte ma così densa di un grande ed importante significato civico).

Andiamo a votare e basta.

Oggi ho sentito una dichiarazione dal fondatore di un movimento. Diceva che “tutte le persone dovrebbero continuare ad andare a scuola, sempre, perché altrimenti non capiscono. Non capiscono niente, non capiscono i concetti, non capiscono i concetti politici, non capiscono se le persone sono vere o false e, anche se sanno leggere e scrivere, sono praticamente analfabeti. Il 70% degli italiani colgono barlumi di verità” e quindi … con che criterio andrebbero a votare? (era questo il senso?)

Ecco, io non ci sto! Certo, informatevi se volete e potete, guardate tv, giornali, blog, social. Ma anche se non lo fate, andate a votate. Andiamoci tutti perché si deve fare, perché a casa hanno sempre votato così, perché ci sta più simpatico quello, perché fa i nostri interessi, perché ci piace il loro programma, perché la politica economica/estera/europea/di integrazione/ dei diritti ci sta a cuore e ci piacciono le proposte… votiamo come ci pare e per il motivo che ci pare, ma votiamo. Io penso, e penso che questo concetto sia alla base della democrazia, che qualsiasi sia la motivazione del voto e da qualsiasi conoscenza o percezione sia dettata, il nostro voto è fondamentale!!

Pubblicato in: burian, martedì

Chiuso per NEVE

Il martedì è il giorno in cui parlo di “lavoro”. Ma oggi è impossibile parlarne!

E’ arrivato Burian nel centro Italia e Falconara è stata colpita duramente. La neve non dà tregua da due giorni, le Scuole (anche quelle di musica) sono tutte chiuse, le strade silenziose, le macchine rare. Tutto si è fermato, ed è giusto così.

La natura ci ricorda che è la forza più potente e che ogni tanto, anche l’uomo occidentale del 2018, deve sottostare. Io penso che sia sano ed educativo concepire che, in situazioni di emergenza, ci sia disagio, si deve rinunciare alla routine quotidiana e ci si deve attivare per migliorare la situazione, ognuno nel proprio piccolo. Godiamo del silenzio, della quiete invernale, del riposo. Godiamoci questo stop invernale con intelligenza e gioia, ricordando che non possiamo sempre avere e volere tutto (come le fragole nei supermercati per San Valentino … per me, uno shock!!).

Il mio pensiero va a coloro che lavorano nel settore della sanità, dei trasporti, della pubblica sicurezza ed amministrazione. Il loro lavoro è fondamentale, la loro presenza è preziosa! Io mi sento privilegiata poiché il mio lavoro nelle Scuole pubbliche e di musica è il primo ad essere sospeso ( con conseguente recupero) e ieri ho potuto fare tutto quello che non riuscita a fare nemmeno negli ultimi weekend!!
1- suonare

2- passeggiare

3- uscire con gli amici il primo pomeriggio

4- cucinare


Ultimo ma non ultimo, il mio vizio segreto e mai esaudito …. guardare Uomini e Donne

Pubblicato in: chitarra classica, classical guitar in italy, pensieri, personal

Sensi di colpa

Per me è difficile parlare di argomenti personali ma è bello per tutti scrivere un diario, confidarsi con se stesso (e con chi legge) e liberarsi dai pensieri che ti frullano per la testa!

Oggi voglio parlare dei sensi di colpa, sensi di colpa con cui convivo da SEMPRE. I sensi di colpa di non suonare mai abbastanza… Pochi sanno che la chitarra classica è uno strumento particolare, capriccioso e viziato. Ti regala degli attimi di infinita dolcezza e di “grande bellezza” ma non ti puoi distrarre un attimo o lasciarla in disparte che si offende e ti fa i dispetti. Questo è un concetto valido per tutti gli strumenti: quando non si studia tante ore al giorno, si perde qualcosa. Ovviamente è un discorso tutto personale, dopo anni di studio e perfezionamento,  più di 100 concerti alle spalle, ancora me la cavo!  Ma in una carriera come la mia, dove la chitarra non è mai stata L’UNICA, dove l’ecletticità, l’originalità e l’intraprendenza mi hanno sempre contraddistinto … i sensi di colpa di averla trascurata mi hanno sempre accompagnato.

Stranamente però, in questo frangente della vita, quando gli alunni sono quasi 200 (tra la Scuola Persichetti e i progetti musicali negli Istituti pubblici), il percorso personale si fa intenso (Matrimonio) e il futuro impegnativo … i sensi di colpa si alleggeriscono. Forse si sta disegnando il vero significato di questo percorso così diverso da quelli di tutti gli altri. Forse, spero, riuscirò a districarmi tra la Caterina-chitarrista e la Caterina-tuttoilresto con la serenità di chi ha fatto il suo dovere e con la gioia di suonare uno strumento fantastico come la chitarra.

_DSC5265.jpg

Pubblicato in: cambi Serrani show, martedì, scuola persichetti

Cambi Serrani Show 4

Eccoci al primo martedì … di lavoro!

Argomento di oggi: CAMBI SERRANI SHOW uno spettacolo ma soprattutto un progetto di cui vado molto orgogliosa! Quattro anni fa l’idea della Preside dell’Istituto Superiore Cambi Serrani di Falconara Stefania Signorini, era realizzare uno spettacolo per tutti i talenti del suo Istituto e sono stata chiamata alla Direzione Artistica e organizzativa. Le idee sono arrivate a fiumi ed il lavoro con i ragazzi e con i miei collaboratori ci ha portato a risultati che nessuno si sarebbe aspettato!

Questo spettacolo si svolge secondo un tema e lo vede declinato in tante sfaccettature tematiche e artistiche. I ragazzi lavorano sotto le nostre indicazioni divisi in gruppi: musicisti, ballerini, attori, coro, video e l’indispensabile gruppo STAFF. Si può ben capire che non si tratta solo di uno spettacolo ma di un vero e proprio corso musicale e progettuale per la realizzazione di uno show unico ed originale che solo noi (Serpilli Sisters) organizziamo.

Il lavoro con i ragazzi è fantastico! Il mio compito é guidarli ad esprimersi al meglio artisticamente ma anche in tutti i settori organizzativi. Si raccolgono insieme le idee, si realizzano, si ragiona sul tema con discussioni aperte e si fa diventare realtà ciò che non sembrava possibile !

Devo dire grazie alla Preside, che da a questi ragazzi i mezzi che io non ho avuto, devo ringraziare gli insegnanti della Scuola di Musica Persichetti che mi aiutano con il coro e sopratutto mia sorella, M° Roberta Serpilli che mi aiuta nella direzione artistica. Il più grande GRAZIE va ai ragazzi che ogni volta mi sorprendono con le loro idee, il loro entusiasmo, le loro capacità e per lo splendido rapporto che si crea in questi mesi di preparazione.

Noi vi aspettiamo il 25 marzo alle ore 21 presso la Palestra del Serrani… seguiteci sui social per tutte le news !!

Pubblicato in: aggiornamento, pensieri

Appuntamenti fissi! ENG BELOW

Buon Lunedì a tutti!

Il lunedì è un giorno tragico … anche per me lo è, ma cerco di iniziare la settimana con tutta la carica necessaria ai numerosi nuovi progetti ed impegni!

Ho deciso quindi di darmi e di darvi un appuntamento fisso con questo blog! Due appuntamenti a settimana: il martedì – un post sulla mia attività lavorativa (la mia musica, l’attività di insegnamento, il mio impegno a Falconara) e il venerdì un post personale ( hobby,  riflessioni, matrimonio!!) Non perdete allora questi appuntamenti fissi che vi invito a commentare con proposte, consigli ed esperienze personali !!

Good morning to everyone!

Let’s start this week with projects and commitements. First af all, with this blog: I decided to post two articles every week. Tuesday I will write about my job, my music and my activities and friday I will publish something about my personal life and thoughts. Do you like it !?!?! Please share with me your ideas, comments and personal experiences. Sharing is so important!

Martedì Tuesday *** job Lavoro

Venerdì Friday *** personal Personale

Pubblicato in: chamber music, classical guitar in italy, concerti, Senza categoria

Duo Serpilli Gasparri Live ENG BELOW

Ieri io e Ludovica abbiamo tenuto il primo concerto del 2018 a Potenza Picena con il Duo Serpilli Gasparri: chitarra classica e soprano. Una bella location nel teatro dell’Associazione degli Amici della Musica e un pubblico molto caloroso. Abbiamo percorso un viaggio musicale in tutta Europa con musiche di Dowland, Garcia Lorca, Faurè ecc…

Questo è il nostro primo concerto del 2018, un anno molto intenso ed interessante, e noi siamo prontissime ad affrontarlo con tanta passione e con tanta novità. Amiamo molto il nostro repertorio e la nostra ricerca per ampliarlo e migliorarlo continua. Poi il momento che più ci piace e nel quale si conclude l’espressione della nostra pazza, eclettica e non solo ‘classica’ essenza musicale è il bis!

Ma per saperne di più, vi aspettiamo al prossimo concerto !

Duo Serpilli Gasparri – soprano and classical guitar performed yesterday for the first time in 2018. The location was an amazing little theatre in Potenza Picena. We did a musical journey through Europe performing Dowland, Schubert, Garcia Lorca, Tosti, Faurè. The encore is the piece I prefer because we express our crazy and multi-tasking way to do music: Shattered ❤