Pubblicato in: personal, venerdì, wedding

Wedding: meno 6 mesi

Il 2018: un anno incredibile e impegnativo. La più grande novità però è proprio sul piano personale ed è quella del nostro matrimonio !! E mancano solo 6 mesi 💪💪

Abbiamo già scelto insieme tante cose come Chiesa, ristorante, fotografo, intrattenimento, bomboniere, corso prematrimoniale finito, insomma siamo a buon punto !

Ma… manca ancora il vestito!! Ho visto tanti negozi e provato decine di vestiti e sono ancora indecisa. Il mio amore per le favole mi fa sognare un vestito da principessa ma il mio essere Acquario mi fa pensare ad un vestito-sirena. Come farò!?!?

Annunci
Pubblicato in: personal, venerdì

Votare o non votare, questo NON è il dilemma.

In questi anni, quando si parlava di politica e ci si lamentava delle scelte del Governo, io dicevo sempre e solo: non ci hanno fatto votare per questo governo. La mia posizione era ferma: voglio votare, voglio dire la mia e poi … che vinca il migliore!

Avete capito di cosa sto parlando: andiamo a votare tutti domenica 4 marzo.

Andiamo a votare perché siamo giovani e abbiamo una vita che ci aspetta, fatta di lavoro, di famiglia, di carriera, di responsabilità, di progetti, di creazioni, di svago, di impegno, di volontariato. Abbiamo testa, cuore e tante potenzialità. Crediamoci noi per primi e facciamoci valere!!

Andiamo a votare perché siamo donne e questo diritto ci è stato riconosciuto da troppo poco tempo. E’ solo dal 1946 che noi donne possiamo votare, non diamolo mai per scontato soprattutto perché di strada ne dobbiamo fare ancora tanta!!

Andiamo a votare perché siamo incazzati, perché non ci piace il mondo dove siamo, perché vorremmo di più. Scegliamo chi ci rappresenta di più ma non stiamo zitti proprio domenica 4 marzo (per poi lamentarci tutti gli altri giorni).

Andiamo a votare perché è un nostro diritto e un nostro dovere. (non c’è bisogno che io spieghi questa frase. Una frase semplice, detta e ripetuta tante volte ma così densa di un grande ed importante significato civico).

Andiamo a votare e basta.

Oggi ho sentito una dichiarazione dal fondatore di un movimento. Diceva che “tutte le persone dovrebbero continuare ad andare a scuola, sempre, perché altrimenti non capiscono. Non capiscono niente, non capiscono i concetti, non capiscono i concetti politici, non capiscono se le persone sono vere o false e, anche se sanno leggere e scrivere, sono praticamente analfabeti. Il 70% degli italiani colgono barlumi di verità” e quindi … con che criterio andrebbero a votare? (era questo il senso?)

Ecco, io non ci sto! Certo, informatevi se volete e potete, guardate tv, giornali, blog, social. Ma anche se non lo fate, andate a votate. Andiamoci tutti perché si deve fare, perché a casa hanno sempre votato così, perché ci sta più simpatico quello, perché fa i nostri interessi, perché ci piace il loro programma, perché la politica economica/estera/europea/di integrazione/ dei diritti ci sta a cuore e ci piacciono le proposte… votiamo come ci pare e per il motivo che ci pare, ma votiamo. Io penso, e penso che questo concetto sia alla base della democrazia, che qualsiasi sia la motivazione del voto e da qualsiasi conoscenza o percezione sia dettata, il nostro voto è fondamentale!!