Pubblicato in: chitarra classica, events, music, pensieri, persichetti festival, Senza categoria

Un pensiero al “Paese mè”

Buongiorno! Vi scrivo dal divano della mia nuova casa in riposo forzato per affrontare l’ultima giornata di lavoro della settimana. E’ stato un autunno un pò faticoso a causa di piccoli problemi di salute e questo mi ha fatto fermare un pò, saltare qualche lezione e qualche concerto però….c’è sempre un aspetto positivo! Ho avuto tempo per leggere, ascoltare musica e riflettere. Non voglio condividere qui tutti i miei pensieri e riflessioni…per carità!  Solo una cosa volevo scrivere questa mattina e riguarda sempre il mio lavoro in senso lato.

Tra le tante attività che svolgo come musicista, ce n’è una di cuisono molto orgogliosa. Un progetto che dura da sei anni, il progetto principale della nostra Associazione: il Festival Musicale Vincent Persichetti, svolto in completa collaborazione con mia sorella Roberta Serpilli e con il Presidente Rosanna Persichitti. Nel post precedente si può leggere tutto di questa sesta edizione e vi volevo segnalare anche la nostra presenza su una testata online assolutamente originale: CHISSIDICIE  Ideata e coordinata da Antonio Piccoli (torricellano DOC che vive a Roma) questa rivista è redatta online con articoli di tutti coloro che vogliono scrivere sugli eventi, attività sociali ed economiche, sport, ricette, impressioni su Torricella Peligna.

E’ un’opera fantastica se ci pensate! Anzi… cliccate e date un’occhiata (può essere uno spunto per la prossima vacanza – Clicca e Scarica num 35). Persone da tutta Italia e non solo, che scrivono (a titolo completamente gratuito) sul loro paese di origine, il paese dove vivono, il paese dei loro nonni, genitori o…il paese della loro infanzia. E siamo al numero 35! Non so come la potete pensare voi ma a me viene da pensare che ci siano ancora persone genuine, generose, con sani principi, forti e gentili come dice il motto abruzzese. Persone che credono nella famiglia, nella forza dell’unione e nella comunità. Attaccate alle proprio origini e forti nella loro identità. E’ questa l’aria e l’atmosfera che si respira a Torricella, un’oasi di pace, ricordi,  e … amore? (sarà troppo… ma oggi mi sento romantica ❤ )

Vi saluto con l’ultima strofa dell’Inno di Torricella “Paese mè” (il mio paese) che ci strappa sempre una lacrima

Quanne ci stienghe poche me n’addone,  quando ci sto poco poi mi manca

Ma da luntane ci arriva` lu core: ma anche se sono lontano, sono li con il cuore

Prima aripenz` a Mamme, a Mamma bone, prima penso a mamma ( io penso ai miei nonni)

Po` m’aricorde de lu prim` amore. poi mi ricordo il primo amore

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Un pensiero al “Paese mè”

  1. Ciao Caterina, oggi l’ho riletto di nuovo, visto che stamattina c’è ancora chi mette mi piace e lo condivide.
    Che ti devo dì? ………….te lo dico con un forte abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...